Seminario formativo CEI: “Impianti elettrici – Prestazioni funzionali e di sicurezza”

Grand Hotel Salerno, 30 marzo 2017 ore 9.00

Le giornate di formazione gratuita riguardano i più importanti argomenti legati alle ultime novità in ambito normativo. Quest’anno, in primo luogo, la Specifica Tecnica 64-21 che costituisce un importante riferimento normativo relativo ai sistemi di assistenza attiva alla vita umana, compresi quelli destinati a migliorare la qualità di vita delle persone con esigenze particolari, come anziani e diversamente abili. Fornisce, inoltre, le prescrizioni da applicarsi agli impianti elettrici delle unità immobiliari ad uso residenziale.

La consueta relazione a cura del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha come oggetto i criteri di progettazione degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione, sulla base delle disposizioni riportate nel capitolo V.2 del Codice di prevenzione incendi (DM 3 agosto 2015), in cui vengono trattati i criteri di valutazione e riduzione del rischio di esplosione nelle attività soggette al controllo da parte dei VVF. Un’altra novità riguarda la Guida Tecnica CEI 31-108, dedicata alla progettazione, scelta e installazione degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione, che rappresenta la naturale integrazione alla relazione dei Vigili del Fuoco, vista con la prospettiva del progettista, dell’installatore e del verificatore degli impianti oggetto della guida.

Essa ha lo scopo di approfondire il tema della progettazione, scelta delle apparecchiature, installazione (montaggio) e verifica iniziale degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di atmosfere esplosive originate da gas e vapori infiammabili o da polveri combustibili. Il Regolamento EU (305/2011) “Prodotti da Costruzione” impone che dal 1 luglio 2017 potranno essere realizzati solo cavi marcati CE e con Dichiarazione di Prestazione DoP nel campo di applicazione del Regolamento stesso. A questo scopo sono state aggiornate le relative normative CEI, in particolare quelle dei cavi rispondenti alle prescrizioni della CPR.

La prima relazione del pomeriggio – predisposta con il supporto di AICE (Associazione Italiana Industrie Cavi e conduttori elettrici federata ad ANIE) – fornisce una panoramica sui tipi di cavo coinvolti dal Regolamento e gli obblighi che esso prevede. Si illustrano le Norme CEI aggiornate e la nuova classificazione che contraddistinguerà i cavi rispondenti al Regolamento.

L’ultima relazione della giornata espone l’attività di progettazione, installazione e verifica degli impianti elettrici delle strutture temporanee (quali cantieri edili, allestimenti per stand e impianti di pubblico spettacolo), attraverso i riferimenti normativi e le modalità pratiche operative.

Link alla pagina ufficiale dell’evento      Locandina dell’evento